04.6.14

Messaggio di Giuseppe Vercelli

Ai partecipanti al Congresso Internazionale di Sportmeet  2014 “Live your challenge”

Questo importante Convegno di Sportmeet tocca un tema a me molto caro, l’analisi della competizione sotto i suoi molteplici aspetti e significati. Ho incontrato Sportmeet tramite l’amico Paolo Crepaz circa 8 anni fa e dal quel momento si è instaurato un continuo e proficuo dialogo e costanti riflessioni sui principali temi connessi alla pratica sportiva di ogni genere. L’accento sulla competizione è di particolare stimolo in questo periodo storico e desidero augurare a tutti i partecipanti al convegno un buon lavoro in questi giorni, desideroso di leggere gli atti e le considerazioni frutto del vostro incontro.

Come studioso della prestazione umana vorrei proporvi tre istanze che sono spesso nei miei pensieri. La prima riguarda il concetto di limite: credo che molto spesso la cultura dell’eccesso sostituisca la naturale ricerca del limite durante le gare soprattutto in alcuni tipi di sport, ed è compito di chi insegna, pratica e studia lo sport educare  all’agonismo etico, quello che ha permesso all’uomo una sana evoluzione. La seconda considerazione è una “battuta” condivisa con alcuni colleghi e medici, e cioè l’amara considerazione che “lo sport agonistico nuoce gravemente alla salute” …quali sono le vostre considerazioni a riguardo? E come possiamo evitarlo?  E infine desidero ricordare a tutti (questa frase è anche l’incipit di un mio libro L’intelligenza Agonistica) che “in principio era la competizione”: qualsiasi attività umana richiede un po’ di quella sapienza ancestrale che ci ha permesso di superare ostacoli e limiti che neppure sapevamo di avere. Per questi motivi le riflessioni intorno alla competizione sono straordinariamente importanti, per riprendere il pieno possesso della nostra vita e dirigerci verso il prossimo obiettivo.

A tutti gli amici di Sportmeet e a tutti i partecipanti auguro buon lavoro e soprattutto buon divertimento!

Torino, 30 marzo 2014

Giuseppe Vercelli

Psicologo e psicoterapeuta, psicologo dello sport delle squadre nazionali italiane della FISI (Federazione Italiana Sport Invernali) e della FICK (Federazione Italiana Canoa e Kayak). 

SPORTMEET for a United World

Via Frascati, 306 - 00040 Rocca di Papa (Roma) - Italia - tel. +39 06 945407216 - fax +39 06 9412080 - info@sportmeet.org