04.5.08

Metti in moto la fraternità nello sport

Il messaggio del congresso di Sportmeet 2008

Mettere in moto le fraternità, nello sport ed attraverso lo sport: questo l’obiettivo dei 420 sportivi da 38 nazioni dei 5 continenti che hanno preso parte al congresso di Sportmeet 2008 dal titolo: Sport In – Credibile – Metti in moto la fraternità, svoltosi a Castel Gandolfo – Roma dal 28 al 30 marzo.

Relazioni di esperti internazionali, tavole rotonde, workshop, momenti sportivi e di gioco e, soprattutto, significative testimonianze di vita, hanno aperto l’orizzonte su uno sport credibile e bello, lontano dalle minacce portate da violenza, razzismo, doping, commercializzazione esasperata.

Fra le numerose testimonianze di sportivi di ogni livello offerte al congresso quelle di Josefa Idem, pluricampionessa olimpica di canoa, di Ippolito Sanfratello oro a Torino 2006 nel pattinaggio velocità, della maglia rosa al Giro 2007 Marco Pinotti, dell’alpinista degli 8.000 metri Karl Unterkircher, del pluricampione mondiale di orienteering Nicolò Corradini, della maratoneta ungherese Petra Teveli, terza all’ultima Maratona di Milano.

Accanto ad essi i promotori di progetti sportivi a valenza sociale in paesi in via di sviluppo (Colombia, Brasile, Argentina, Repubblica Democratica del Congo, Burundi, Libano, Pakistan, Filippine …) e gli animatori di progetti di educazione alla pace antimafia ed anticamorra in Sicilia ed in Campania.

Docenti e studenti di 17 atenei universitari di tutto il mondo, in rete con Sportmeet, hanno testimoniato l’impegno a elaborare e diffondere una cultura sportiva nuova, orientata alla fraternità.

SPORTMEET for a United World

Via Frascati, 306 - 00040 Rocca di Papa (Roma) - Italia - tel. +39 06 945407216 - fax +39 06 9412080 - info@sportmeet.org