02.5.15

Si è concluso il Congresso in Brasile

Si è concluso il primo Congresso di Sportmeet in Brasile.
Rimangono le forti relazioni createsi nel gruppo di circa cinquanta persone che possiamo definire fondatore della rete di Sportmeet in Brasile. Rimane l’eredità di un esperienza di convivenza in cui è stata messa alla prova la coerenza fra i contenuti ed il metodo di svolgimento dell’incontro. Elementi caratterizzanti: gli spazi dedicati al confronto nei cafè-sport,

i laboratori pratici con la sperimentazione di Sports4Peace proposti da Alois Hechenberger

ed i Giochi Alternativi di CodaSport condotti da Panataleon Riquelme, oltre alle diverse testimonianze.

E’ emerso un caleidoscopio di varietà di ambiti di impegno: dai progetti sportivi sociali allo sport agonistico, dal mondo accademico allo sport come gioco e come fattore educativo, con riferimenti religiosi, laici o fortemente connotati da un punto di vista politico. Di particolare spessore la testimonianza di Janaina Lima, rappresentante del Governo dello Stato di San Paolo, cresciuta in una povera famiglia delle periferie.

E’ quindi emersa nei fatti la vocazione di Sportmeet, già tratteggiata nella presentazione dal presidente di Sportmeet Paolo Cipolli, con le tre caratteristiche della comune alta considerazione dello sport, l’approccio multidisciplinare ed interdisciplinare, la sfida di coniugare teoria e pratica. Se il titolo stava nella domanda: “Sport e Fraternità, una relazione possibile?” la risposta forse più credibile è stata la sperimentata relazione di apertura, disponibilità, ascolto, proposizione e libertà che hanno fatto del congresso un esperienza di fraternità. Il tema centrale presentato dalla commissione brasiliana di Sportmeet

e l’intervento della sociologa Vera Araujo avevano contribuito a stimolare i partecipanti sull’argomento, offrendo importanti sollecitazioni sia sul piano del valore assunto dalla categoria della fraternità e dalle sue possibilità di concretizzazione in ambito sportivo, sia per la riflessione sul significato della parola nella sua dimensione etica, civile e sociologica.
Diffusa la convinzione di continuare il percorso avviatosi nella calda atmosfera dell’estate brasiliana.

SPORTMEET for a United World

Via Frascati, 306 - 00040 Rocca di Papa (Roma) - Italia - tel. +39 06 945407216 - fax +39 06 9412080 - info@sportmeet.org