10.28.12

Progetto Cafè con leche – REPUBBLICA DOMENICANA

Progetto Café con leche

Il Paese

La Repubblica Dominicana è situata nella parte orientale di una bellissima isola dei Caraibi, Hispanola.
Il suo clima tropicale è costante quasi tutto l’anno, la gente, viva, cordiale, piena di gioia di vivere.
L’isola offre continue emozioni: gli splendidi parchi marini della Saona, l’isola da sogno di Cayo Levantando col passaggio delle balene, il parco montagnoso del Pico Duarte che raggiunge i 3000 mt. di altezza.
Santo Domingo, la capitale, è una brulicante città di 3 milioni di abitanti, quasi metà della popolazione della Repubblica. La situazione economica è difficile per la maggioranza della popolazione.

Progetto Café con leche

“El café” è un quartiere molto povero, alla periferia della capitale Santo Domingo.
Oltre la povertà materiale è gravissima la situazione morale dei ragazzi; infatti molti di loro, fin da bambini subiscono violenza.
Fino a poco tempo fa non c’era una scuola in quel quartiere. I bambini dovevano fare un’ora e mezza sotto il sole e col rischio di essere rapiti per il traffico di organi. Molti ragazzi rimanevano analfabeti e quindi con scarse prospettive per il futuro. I ragazzi così rischiano di finire nella delinquenza e molte ragazze vengono indotte ad emigrare con la promessa di un lavoro per finire poi nella rete dello sfruttamento e della prostituzione.
Una giovane studentessa di pedagogia ora professoressa, Marisol Jimenez, dieci anni fa, ha deciso di impegnarsi in prima persona per le persone di questo quartiere ed ha iniziato una scuola prima sotto un albero e poi in un vecchio magazzino ad un piccolo gruppo di ragazzi e bambini nei pomeriggi liberi dalle lezioni all’università.
Presto il gruppo è cresciuto, altre due insegnanti si sono messe a disposizione per le lezioni pomeridiane ed ora i ragazzi sono un centinaio. Era necessario pensare ad una scuola ma sembrava un sogno impossibile.
I bambini con dei barattoli si sono fatti dei salvadanai e si sono impegnati a mettere ogni giorni un peso (equivalente a 0,02 Euro) che magari servivano loro per poter mangiare. Qualcuno andava anche a lucidare le scarpe per strada per poter contribuire con pochi guadagni.
Nel settembre 2001 si sono potuti cominciare i lavori.
L’iniziativa ha fatto scalpore in tutto il Paese: La Tv ne ha parlato e il Presidente della Repubblica ha voluto dare di tasca propria un cospicuo contribuito.
Il Ministero dell’Educazione si è fatto carico di sovvenzionare una parte degli alimenti – pane e latte – che vengono distribuiti ogni giorno e altri sponsor si sono aggiunti.
La costruzione della scuola è ancora in corso e i ragazzi, una volta insicuri, emarginati e rassegnati ora sono ottimisti, attivi e responsabili.
‘Cafe con leche’ è il nome della Scuola del quartiere El Cafe, perché Marisol, vedendo che nascevano discordie tra i bambini dominicani un po’ più chiari di pelle e quelli haitiani figli di immigrati un po’ più scuri fece il paragone col caffelatte che a volte è più chiaro, a volte più scuro ma è sempre caffè.
Questo all’inizio. Ora i bambini si vogliono bene tanto che non vogliono più andare via dalla scuola quando crescono. Ormai quelli di 15 anni fanno da piccoli professori ai più piccoli oppure aiutano nelle pulizie ed altri lavori.

Un sogno realizzato

La comunità di Lausdomini, affollato centro della periferia di Napoli, ha voluto farsi carico, sempre con il tramite di Sportmeet, di realizzare il progetto di realizzare nello spazio, pur limitato, attorno alla scuola, un campo da gioco.
Grazie all’impegno assunto da molte persone si è potuto acquistare un terreno adiacente alla scuola, renderlo pianeggiante grazie alla costruzione di un muro di sostegno, realizzare un campo sportivo polivalente.
La comunità ha espresso il desiderio di dedicare questo campo sportivo a Pasquale Ferraro, un giovane di 19 anni, appassionato animatore giovanile, scomparso per un incidente aereo.
Nel 2007 i genitori di Pasquale, accompagnati dal parroco, Don Salvatore Spiezia, e da una delegazione di abitanti della cittadina, hanno inauguratoli campo di gioco sommersi dalla felicità dei bambini della scuola.
Attualmente il sostegno va ancora avanti ed offre alla scuola l’aiuto necessario per continuare la sua attività, compresa quella ricreativa e sportiva che ha un particolare valore nel favorire la conoscenza reciproca fra i bambini e la promozione umana.

Per contribuire al progetto:

I contributi destinati al progetto possono essere versati sul conto c/c postale n. 48075873 oppure sul c/c bancario 100000002497 (semplificato 1000/2497) SAN PAOLO IMI, Filiale di Grottaferrata (RM) – Via delle Sorgenti, 128 – codice CIN O -ABI 01025 – CAB 39140
Intestati a: Associazione Azione per Famiglie Nuove – Onlus -Via Isonzo, 64 – 00046 GROTTAFERRATA (RM) – specificando nella causale: Campo sportivo Cafè y leche – codice 3REDO

SPORTMEET for a United World

Via Frascati, 306 - 00040 Rocca di Papa (Roma) - Italia - tel. +39 06 945407216 - fax +39 06 9412080 - info@sportmeet.org